Qualche video utile

Loading...

sabato 31 marzo 2012

Storia di uno Sgarro


Tempo fa sono stata qualche giorno ad Amatrice, la patria della Amatriciana. Nell'agriturismo in cui alloggiavo ho conosciuto una donna del posto che, insieme ad altri ristoratori, albergatori e negozianti, si stanno battendo per riconoscere in Italia e nel mondo, l'unicità della vera e originale ricetta del sugo all'Amatriciana. La vera Amatriciana è fatta con il guanciale, i pomodori pelati e il pecorino. Continuando a parlare con questa signora ho ammesso che l'Amatriciana io la faccio con la cipolla e la pancetta. Lei con molta semplicità mi ha risposto: “Hai fatto un buon sugo ma non è l'Amatriciana!”

Vi starete chiedendo cosa centra questa storia con la nostra dieta e invece centra, e molto!

In rete ormai tutti parlano della Dieta Dukan: la conoscono tutti, molti la seguono ma leggo continuamente frasi come “io la crusca non la mangio!”, “una volta alla settimana, alla pizza non rinuncio!”, “camminare? Non ho tempo!”, “ho mangiato troppo in questi giorni, rifaccio qualche giorno d'attacco!”, "faccio la Dukan ma il pane lo mangio"

A tutte queste persone rispondo: “Stai facendo una dieta, non stai facendo la dieta Dukan!”

La prima regola in questo rigido programma alimentare è leggere il libro, studiarlo e farlo nostro perché il giorno in cui iniziamo la nostra fase d'attacco dobbiamo essere pronti a seguire alla lettera, tutte le indicazioni del Dott.Dukan.

Ma in un regime dietetico così restrittivo, dopo pochi giorni iniziamo a sentire gli effetti della mancanza di determinati alimenti. E lo sgarro è dietro la porta.

Non sono perfetta e nei miei due mesi di Dukan, in cui ho perso 10 kg, ho sgarrato ben tre volte.

La prima volta ho sgarrato per festeggiare i miei primi 5 kg con un pezzo di pizza.

La seconda volta ho sgarrato perché la sindrome pre-mestruale mi chiedeva disperatamente carboidrati e ho mangiato una margherita.

In entrambi i casi, è bastato il giorno successivo in PP per recuperare lo sgarro.

Ma volendo analizzare questi due sgarri, devo riconoscere che il primo sgarro ha aperto la strada al secondo. Il non aver avuto conseguenze disastrose sul peso mi ha inconsciamente autorizzato a poter sgarrare di nuovo. E questo mi ha portato allo Sgarro reale, il terzo!

Avevo perso i miei primi 10 kg ed era il compleanno di un carissimo amico. Mi sono detta: “Me lo merito! Ho fatto tanto sacrificio ma voglio farlo!” Ho mangiato tutto ciò che avevo davanti: dalle noccioline alle patatine, dalle pizze stra farcite al dolce.
Risultato: un gran malessere, la bilancia impietosa e tanto rimorso.


Questa mia esperienza mi ha insegnato che lo sgarro non và fatto. Se sgarri e recuperi in fretta hai reso il tuo percorso vacillante, hai indebolito le fondamenta della dieta Dukan. Uno sgarro in se non è grave ma porta con se tante conseguenze.

Non voglio parlare dei danni al nostro fisico a causa della lunga crociera ma solo analizzare il danno alla nostra forza, alla nostra determinazione e alle nostre motivazioni.

Questa è la mia storia.

Se non avessi sgarrato sarei più vicina al mio traguardo. Se non avessi sgarrato non mi sentirei in colpa. Se non avessi sgarrato non sarei umana. Ammiro chi non ha mai sgarrato.
Non sono io!

giovedì 29 marzo 2012

Muffin golosi




 2 muffin equivalgono ad 1 tollerato

Ingredienti:
2 uova
4 cm crusca d'avena
2 cm crusca di frumento

2 cm di total fage 0
1,5 cm di maizena
1,5 cm di latte in polvere
1 cucchiaino di tic
Mezzo cucchiaino di aroma burro
Mezzo cucchiaino di aroma nocciola
Mezza bustina di lievito per dolci
4 cucchiaini di crema spalmabile Dukan fredda di frigorifero


Accessori:
1 stampo per muffin in silicone

Procedimento:
Preriscaldare il forno a 200°
Montare a neve gli albumi e tenere da parte.
Sbattere i tuorli con il tic ( io ho messo 1 cucchiaino perchè non li amo dolci, se volete potete aumentare) e gli aromi.
Unire il formaggio magro, le crusche, la maizena, il latte in polvere ed infine il lievito.

Incorporare delicatamente gli albumi.
Versare il preparato nello stampo in silicone, i muffin totali sono 4
Per evitare di sporcare uso il porzionatore per gelato.
Mettere al centro di ogni muffin 1 cucchiaino di crema spalmabile.

Infornare, abbassare la temperatura a 180° e cuocere 30 min.
I muffin non si sgonfiano.

Buona colazione!!!
 

Colomba Pasquale... ma non è Protal!!!

ATTENZIONE, QUESTA COLOMBA NON HA NIENTE DI PROTAL... QUINDI, SE NON SIETE IN TERZA FASE CON CONSEGUENTE DIRITTO AL PASTO DELLA FESTA VI CONVIENE SALTARE QUESTO POST!!! :))

Cosa ci fa una Colomba in un blog che tratta di dieta?? Beh, fa il dessert del pasto della festa!!! Ovvio no?? Scherzi a parte, uno dei miei hobby è fare dolci e non riesco a rinunciarci nemmeno per la dieta. Ovviamente è a tutto beneficio dei miei volenterosi parenti, che sono sempre contenti di assaggiare quello che esce dalle mie mani. 
Da un po' di tempo nella mia testa frullava l'idea di sperimentare la colomba ma, oltre a non trovare una ricetta che mi soddisfacesse pienamente, non riuscivo a trovare nemmeno la farina adatta!! Si perchè è facile dire "Faccio la colomba", ma non è altrettanto facile riuscire nell'intento, non tanto per la difficoltà della preparazione, quanto per l'importanza essenziale di reperire le materie prime giuste! Una colomba che si rispetti deve avere tempi di lievitazione lunghi che sono sopportati solo da una farina Manitoba forte ed equilibrata. Ho provato con varie marche con risultati deludenti, poi è arrivato il pacco del Molino Chiavazza, dove era incluso anche un pacco della loro Manitoba ed ho deciso di provarci ancora. Il risultato?? Giudicate voi:


Vi ho tentati abbastanza? Allora seguitemi perchè vi spiegherò per filo e per segno come avviare la vostra produzione casalinga di Colombe! 

Non fatevi spaventare dall'apparente complessità della ricetta. In realtà, armandovi di molta pazienza, di ottimi ingredienti e con una buona dose di entusiasmo riuscirete benissimo a realizzarla e volete mettere la soddisfazione di stupire parenti e amici con la vostra opera??? Forza allora, al lavoro!!!

Ingredienti:
Per la biga:
45gr di Acqua
5gr di lievito di birra
Primo impasto:
La biga ottenuta
Farina Manitoba Molino Chiavazza gr 390
Burro gr 155
Zucchero gr 105
Tuorli nr 3
Acqua gr 150 

Acqua gr 50
Secondo Impasto

Primo impasto
Farina Manitoba gr 85
Miele gr 15
Sale gr 4
Zucchero gr 30
Tuorli nr 3
Burro fuso gr 30
Aroma naturale per colomba:
14 gr di acqua
6 gr di acqua ai fiori d' arancio
20 gr di zucchero
1 gr di sale
20 gr di miele millefiori
20 gr di sciroppo di glucosio
120 gr di arance candite
4 gr di scorza di limone
2 gr di vaniglia in polvere


Procedimento Biga
Impastare tutti gli ingredienti e formare una palla, porre poi in una ciotola coperta dalla pellicola e far lievitare fino al raddoppio del volume. 

Nel frattempo vi conviene preparare l'aroma, in modo che quando servirà lo avrete già pronto.
Aroma Naturale 
In una casseruola versiamo l' acqua con l' acqua di fiori d' arancio, il sale e lo zucchero e cuociamo portando a 100° per 1 minuto.
Uniamo il miele, lo sciroppo di glucosio, l' arancia candita, la scorza del limone e la vaniglia e frulliamo il tutto, fino ad ottenere una purea molto fine. 

Primo Impasto:

Lavorate la biga (che sarà lievitata alquanto anche in frigo) con le uova per almeno 5 minuti. Nel frattempo sciogliete lo zucchero nei 150gr di acqua senza far riscaldare troppo, dovete solo farlo sciogliere completamente. Aggiungete il burro a pomata e poi tutta la farina. Lavorate a lungo, fino ad ottenere un impasto ben incordato, poi aggiungete i restanti 50gr di acqua.  A questo punto ponete in frigo per almeno 7 ore (se cominciate la sera prima, mettete in frigo per tutta la notte). Questo processo serve a fare in modo che l'impasto non cresca troppo velocemente e sia possibile ottenere una colomba la cui lievitazione sia il più simile possibile a quella ottenuta con il lievito naturale. 

Secondo Impasto:
Al primo impasto andranno aggiunti gli ingredienti del secondo impasto in quest'ordine: prima farina, miele, sale e zucchero. Portare ad incordatura nuovamente. Poi le uova una alla volta, facendo assorbire prima di aggiungere la successiva. Infine il burro fuso ma non caldissimo in un paio di volte. Mente l'impasto si incorda per bene prepariamo l'aroma procedendo in questo modo:
Far riposare il tutto per un'oretta, poi tagliare il pezzo in due parti più o meno uguali mettere nello stampo e dare la forma della colomba mettendo il pezzo che forma le ali per primo e sopra quello del corpo sopra, mettete a lievitare per 3 / 4 ore o fino a raggiungere quasi il bordo dello stampo.
Nel frattempo preparare la glassa mescolando energicamente 50g mandorle in polvere, 100g zucchero semolato, 50g amido di mais (o di riso) e 35g di albumi.
Dopo la lievitazione, stendere la glassa sulla colomba, spolverare con zucchero in granella, mandorle a filetti, mandorle intere e 2 cucchiai di zucchero a velo setacciato
Cuocere a 180° per 40 minuti 
Con queste dosi si ottengono 2 colombe di 700grammi circa.io ne ho fatta una di 750gr e due piccole di 300gr).



Ho unito più o meno 3 diverse ricette per realizzare le mie, quindi è doveroso citare l'autore dell'impasto, che è Papum di Cookaround, dell'aroma naturale per colombe che è il maestro Francesco Favorito e della glassa che è il grande Luca Montersino. La loro inconsapevole unione ha dato vita alla mia personale versione di colomba, che ora propongo a voi. 


Qui potete notare la perfetta alveolatura della mia colomba:



Senza una buona farina non avrei mai ottenuto un risultato simile!!!

martedì 27 marzo 2012

Muffin bi-gusto

ingredienti:


15 cm di latte in polvere
3 uova
2 cucchiai di tic
1/2 bustina di lievito per dolci
aroma
1/4 di mela (solo in fase mantenimento)
1 cm scarso cacao






la preparazione è semplice basta mescolare tutto fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea, io ho aggiunto l'aroma rum, ma credo vadano bene anche altri aromi.
Poi dividere in due l'impasto e aggiungere in uno il cacao e nell'altro la mela a cubetti. 
Se l'impasto al cacao vi sembra troppo asciutto aggiungete un po' di latte scremato.
Dividere nelle varie formine, che io consiglio in silicone perché quelle in carta tendono ad attaccarsi, e infornare a 180° per circa 15-20 minuti dipende dal forno.


Consiglio: freddi sono più buoni,
                si possono accompagnare con una cremina fatta con total 0, tic e aroma all'arancia,


Varianti:   possono essere tante, ma mi viene in mente che l'abbinamento pere e cioccolato sia perfetto!
               

lunedì 26 marzo 2012

Rotolo Salato Senza Tollerati

Ingredienti:
3 uova
3-4 cucchiai di latte scremato
30g proteine in polvere senza aroma
sale
aroma burro
farcitura a piacere






Procedimento:
montare a neve ferma gli albumi. A parte sbattere i tuorli con un pizzico di sale, il latte e l'aroma. Per ultime, aggiungere le proteine. Unire gli albumi e mescolare molto delicatamente. Versare il composto su una teglia rivestita con carta da forno, livellando uniformemente e cuocere per 7 minuti a 200° a forno statico. Appena sfornato, rovesciare su un altro foglio di carta forno, precedentemente bagnato e strizzato, e arrotolare ancora caldo con tutta la carta. Quando è diventato tiepido staccare dalla carta forno bagnandola se si fosse attaccata.
Farcire a piacere con pr.cotto e funghi, bresaola, tonno o come nella foto con philadelphia balance, salmone affumicato e prezzemolo.
Riporre in frigo per almeno mezz'ora dopo averlo farcito.


Ringrazio la nostra Wilderkaiserin per aver creato la versione dolce e per aver ispirato la mia versione salata! Danke!

Duk-Kebab

Da quando ho visto le nuove spezie per kebab "Cannamela" non ho avuto pace finchè non ho sperimentato una versione Protal di questo piatto mediorientale. Visto che il risultato è stato ottimo sono felice di condividere la ricetta con voi.

Ingredienti:

Per la maionese (facoltativa):
un bicchierino di plastica (da caffè) di olio di vasellina
1 uovo freddo di frigo
1 cucchiaio di aceto
un pizzico di sale

In alternativa a questa maionese potete usare una salsa di yogurt fatta con yogurt greco al quale si può aggiungere senape, tabasco, prezzemolo, sale e qualche goccia di limone

Per la Pita:
2 cucchiai crusca d'avena
1 cucchiaio crusca di frumento
1/2 cucchiaio di amido di mais
1 cucchiaio total o formaggio spalmabile

Per il kekab:
Petto di pollo ridotto a striscioline
spezie per kebab, se non lo trovate potete fare un mix di tutte le spezie che più vi piacciono
aglio e cipolla a piacere
pomodori a filetti
insalata 
1 cetriolo
salsa piccante (io ho aggiunto semplicemente del peperoncino al ketchup linessa)

Procedimento:

Per la maionese:
Vi servirà il bicchiere del minipimer oppure uno il più simile possibile (il diametro deve superare di poco quello del minipimer. Mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere, spingete il minipimer fino in fondo ed azionate. Quando comincerà a prendere densità muoverlo velocemente su e giù. In pochi minuti la maionese sarà pronta.
Per la Pita:
Amalgamare bene tutti gli ingredienti, stendere finemente su una teglia antiaderente (io uso il testo romagnolo) e far cuocere da ambo i lati. Ci vorranno pochi minuti.
Per il Kebab:
Marinare il pollo per almeno mezz'ora con le spezie, il sale, un po' d'aglio e un cucchiaio di aceto balsamico. Cuocere su una padella antiaderente. Da parte tagliate a filetti o striscioline l'insalata, il pomodoro, i cetrioli e un po' di cipolle. 
Assemblate il panino partendo dalle verdure, aggiungere il pollo e infine le salse.
Buon appetito :))

sabato 24 marzo 2012

Desperate Dukanians... per te!!!!


A Novembre ho iniziato la dieta Dukan. Per diversi mesi ho seguito il gruppo Protal Italia su Facebook, leggendo i vari post e informandomi su tutto ciò che c'era da sapere per iniziare col piede giusto.
Come per tutte le precedenti diete, ho iniziato di lunedì e nel gruppo molte hanno iniziato lo stesso giorno, poco prima o poco dopo, perciò veniva spontaneo confrontarsi con chi ha intrapreso il tuo stesso percorso.
Ci sono tanti gruppi su Facebook, non solo di diete. Ciò che ci accomuna è l'argomento del gruppo e si creano legami che nella vita di tutti giorni sarebbero impensabili. La maggior parte di questi legami sono fasulli, opportunisti. Un giorno ti faccio una confidenza, il giorno dopo non rispondi al mio post.
Ma nel gruppo Protal è diverso.
Sarà il grande sacrificio che stiamo affrontando, sarà l'istinto di sopravvivenza che ci spinge a legarci per trovare forza, coraggio e determinazione.
Ma nel gruppo ho incontrato persone che ho notato subito perchè, in qualche modo, simili a me.
Nei gruppi, così come nella vita ci si confronta e a volte ci si scontra: c'è chi dice bianco, chi dice nero. E di nuovo le stesse persone la pensavano come me.
Qualcuno potrebbe pensare che fosse solo coincidenza.
Bè, qualcuno ha preso queste coincidenze e le ha rese qualcosa di reale.
Questo qualcuno si chiama Rosy.
Rosy è riuscita a leggere tra le parole dei post e ha riconosciuto persone a lei affini e ha creato un posto, un angolino dove poter parlare liberamente, confrontarsi con i piccoli problemi di tutti i giorni e con i grandi problemi della vita.
Spontaneamente ci siamo aperte, messe a nudo, raccontando episodi di vita vissuta, di tragici eventi, di dolorosi lutti ma trovando sempre conforto, comprensione e, all'occorrenza, correzione. E questa complicità ci ha fatto legare profondamente l'uno all'altro dandoci forza, soprattutto nel dimagrire, punto d'incontro per ognuna di noi.
Da questo forte legame è nato il blog, sempre per merito di Rosy che ha guardato oltre, e ha voluto condividere col mondo intero i nostri “pasticci”.
Rosy ci ha regalato un bellissimo post in cui è riuscita descrivere ognuna di noi catturando l'essenza e il dettaglio di ognuna di noi.
Ora tocca a noi parlare di lei.

Rosy è una persona di grande umiltà; con la sua intelligenza e il suo savoir-faire riesce sempre a mettere armonia in un gruppo di idee talvolta diverse. Ha la capacità di farti vedere le cose sotto altri punti di vista e non solo il tuo, magari temporaneamente offuscato e poco realistico. Ti fa vedere anche il rovescio della medaglia, sia che sia bello che sia brutto e ti fa vedere il mondo con occhi diversi, il tutto fatto con una gentilezza, dolcezza e massimo rispetto che solo lei riesce a dare. Sa trovare sempre il verso giusto in cui prendere le cose che gli accadono, e anche se per un momento la vedi "oscurata", poco dopo torna a splendere come sempre, illuminando anche noi con la sua luce riflessa.
Rosy è forza, dolcezza, ironia, schiettezza, umiltà.
Rosy è divertente, commovente, coinvolgente.
Rosy è la persona con cui andresti allo stadio, ad un concerto, al teatro, a fare shopping.
Rosy è la persona a cui chiedere consigli di cucina, di lettura, di musica.
Rosy è una amica, unica e speciale.
E questa amica ha scritto:
Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.
Sul nostro cammino sei capitata tu. Grazie di averci reso felici!

venerdì 23 marzo 2012

Sorbetto al limone supersemplice

Questo sorbetto è così semplice e di così rapida esecuzione che mi vergogno anche a chiamarla ricetta!! Ci ho pensato molto prima di pubblicare questo post, proprio perchè mi dicevo che non ne valeva la pena, vista la semplicità. Poi mi sono detta: Perchè no?? Magari posso essere di ispirazione per qualcuno! 
E quindi... beccatevi l'ispirazione!!!




Ingredienti:
2 bicchieri (quelli in plastica) di latte scremato congelato
il succo di mezzo limone + una fialetta di aroma limone
Tic a piacere.
Procedimento:
Tritare il latte ghiacciato in un robot, aggiungere il succo di limone, il tic e frullare il tutto fino a dare una consistenza cremosa. 
Questo è tutto!! Come vi dicevo, il procedimento è molto semplice ma il latte congelato e poi frullato finemente può diventare la base di tantissimi gelati protal. Io ho provato molte varianti, tra le quali fragola, caffè, rum, menta e yogurt (aggiungendo al latte mezzo yogurt total).
E' un dessert molto leggero e fresco, che può servire come spezza-fame oppure per concludere un pasto.
Le dosi sono indicative, potete prepararne di più da offrire agli ospiti!!!

giovedì 22 marzo 2012

Collaborazione con Il Molino Chiavazza

Le Desperate Dukanians iniziano una nuova collaborazione con il Molino Chiavazza. Guardate quanti prodotti mi hanno mandato:



Non vedo l'ora di mettermi al lavoro e realizzare tante ricettine per il pasto della festa ^_^
Ringrazio il Molino Chiavazza per la fiducia accordata al nostro angolino!!!!!

Parmigiana di zucchine

Ingredienti:
300g di carne magra macinata
500g di passata di pomodoro
3 zucchine
1 sottiletta light
6 fette di pr.cotto
30g di Philadelphia Balance
misto per soffritto surgelato
sale e spezie a piacere






Procedimento:
Preparate il sugo mettendo a "soffriggere" il misto surgelato con un po' d'acqua. Aggiungere il macinato e far rosolare bene. Aggiungere la passata, sale e a piacere pepe, peperoncino, origano o maggiorana. Lasciare cuocere per almeno mezz'ora cercando di rendere il sugo più denso possibile. Lasciare intiepidire e aggiungere la Philadelphia.Nel frattempo tagliare le zucchine molto sottili e cuocerle sulla piastra.
In una pirofila stendere le zucchine sul bordo e sul fondo. Versare 2-3 cucchiaiate di sugo e alternare al pr.cotto, pezzettini di sottiletta e zucchine. Terminare col sugo. 
Infornare a 200° per circa 30 minuti con forno ventilato prolungando la cottura se la preferiamo più asciutta.
Con queste quantità ho mangiato pranzo e cena!


Questa è una variazione della Parmigiana di Melanzane pubblicata da Mary (http://angolinodellericettedukan.blogspot.it/2012/03/parmigiana-di-melanzane-protalosa.html)


mercoledì 21 marzo 2012

Champignons En Campagne

ingredienti:


una scatola di champignons
1 cipolla media
1 peperone
dadini di prosciutto (io ho usato dadini di arrosto di tacchino)
1 sottiletta light
dado
paprika piccante 
origano


In un padellino tagliare la rondelle la cipolla e tagliare a listarelle il peperone nella quantità desiderata...aggiungere i dadini di prosciutto ,un pò d'acqua, il dado e l'origano...cuocere per qualche minuto e quindi aggiungere i funghi scolati e altra acqua...dopo circa 10 minuti di cottura a fuoco lento, sminuzzare la sottiletta e aggiungere la paprika, altri 2 minuti sul fuoco e poi servire...DIVINO a mio parere ,con il leggero piccantino niente male

Scaloppine alle verdure

Ecco un ottimo piatto di carne per i vostri secondi PV
La ricetta è di semplice esecuzione e di sicura riuscita. Vi consiglio vivamente di provarla!


Ingredienti:
300gr di fettine di tacchino
1 peperone giallo o rosso (oppure metà di ognuno)
1 zucchino
1 melanzana 
2 o 3 pomodori
1 po' di cipolla
1 po' di dado granulare

Per la panna da cucina (facoltativa):
2 cucchiai di olio di vasellina 
2 cucchiai di latte
una puntina di guar

Procedimento:
Tagliare a pezzettini tutte le verdure e metterle a soffriggere col dado ed un po' d'acqua su fuoco medio. Nel frattempo preparate la panna mettendo tutti gli ingredienti previsti nel bicchiere del frullatore a immersione ed andate di minipimer finchè non si addensa.
Quando le verdure saranno quasi cotte aggiungete le fette di carne e fate cuocere, aumentando il liquido di cottura se necessario. Se al contrario, il liquido dovesse essere troppo, togliete le fette di carne appena sono cotte e riducete il sughetto. In ogni caso quando la carne è cotta toglietela dalle verdure, spegnete il fuoco, fate intiepidire ed infine aggiungete la panna, amalgamando bene. Versate le verdure ottenute sulla carne... buon appetito!!!!
Le dosi sono indicative, aumentate e diminuite a vostra scelta!!!

martedì 20 marzo 2012

Pizza di tofu... a modo mio!!

Il Tofu è uno degli alimenti a volontà in questa dieta, in quanto è praticamente composto da proteine vegetali ed ha pochissimi grassi.
Da solo, vi dico il mio parere,  non è per niente buono, ma ha l'utilissima proprietà di acquisire i sapori con i quali viene accompagnato, non a caso è chiamato "il camaleonte degli alimenti", quindi può aiutarci ad ottenere ottimi piatti appaganti ed abbondanti, come questa pizza.



Ingredienti:
1 panetto di Tofu (circa 150gr)
2 cucchiai crusca di avena
1 cucchiaio di crusca di frumento
3 albumi
2 tuorli (potete anche non metterli aumentando un po' la quantità di latte)
latte q.b.
2 cucchiaini di lievito istantaneo
1 pizzico sale
Aromi a piacere
Farcitura a piacere

Procedimento:
Frullate il panetto di Tofu aiutandovi con un po' di latte, aggiungete le crusche macinate finemente, i tuorli (se ce li mettete), il lievito, il sale, gli aromi e, per ultimi, gli albumi montati a neve soda.
Stendete su una placca da forno ed infornate per 20 minuti a 200°
A questo punto farcite a piacere, io ho messo poco pomodoro, prosciutto crudo e cotto magro e sottiletta light spezzettata. Passate in forno finché la sottiletta non si scioglie.
Buon appetito

lunedì 19 marzo 2012

Desperate Dukanians... per voi!!!!


Vi ho mai presentato le DD, alias Desperate Dukanians???
In realtà mi rendo conto che abbiamo parlato pochissimo di noi e forse è doveroso dirvi qualcosa in più. Magari vi divertite!!!
Dunque dunque, seguo l'ordine della lista pubblicata in questo blog, così non possono accusarmi di fare preferenze U.U

Partiamo perciò da Mary alias Mariangela, mia musa ispiratrice, lei che con la Dukan ha perso 20 chili ed è rimasta umana, riconosce i suoi limiti, lotta per mantenere i risultati ottenuti ed è sempre pronta a consolare e dare una mano, e lo fa con una pazienza infinita!!!!

Secondo la lista il secondo nome è il mio!! Beh mi salto, cosa potrei dirvi di me?? Che sono simpatica, bella, dolce, e tutto un altro mare di frottole lo lascio dire alle altre xD

Il terzo nome è quello di Antonella, su di lei potrei scrivere un libro, ma anche due. Antonella è fermezza e incertezza nello stesso tempo, dolce quanto basta ma anche bella tosta se vuole. L'aspetto che adoro in lei è che non se la prende mai, è difficilissimo farla arrabbiare ma se ci riuscite... SCAPPATEEEEE!!!

Poi c'è Maggie-Maggie, la dolcissima Margherita mia conterronea, simpatica ed esuberante, che sotto una scorza dall'apparenza dura nasconde un cuore tenero....

Giovanna... beh Giovanna è Giovanna, e se non ci fosse bisognerebbe invertarla. Non crede molto in se stessa, sospetto. Non sa quanto si sbaglia perchè è una gran Donna, proprio con la D maiuscola!!!

Impy è Isa, abbiamo iniziato la dieta praticamente lo stesso giorno :D In lei mi riconosco tantissimo, è una donna estremamente tenera, direi che è tutta da coccolare... e scommetto che il maritino non perde occasione!!!!

Eccoci arrivati a Wilderkaiserin.. la temibile Deborah!!! Io lo so che a lei piace atteggiarsi a cattiva.. in realtà è buona come il pane. Ti sgrida, (ma lei direbbe che "esprime il suo pensiero") e l'attimo dopo ha paura di averti offeso. Ed il più delle volte ha ragione!! Non sull'offendere, sul fatto che le sue opinioni sono giuste xD

Hulietta è una rossa simpaticissima, tutto pepe direi. Ultimamente non ha molto tempo da dedicarci, ma non importa, le vogliamo bene lo stesso!!!

Stesso discorso per Dralendina, ci siamo conosciute da poco ma è abbastanza per giudicarla una donna molto simpatica e disponibile, sono sicura che conoscendola meglio apprezzeremo a fondo tutto il  suo splendore :)))

Szarite, Sara, ha un viso dolcissimo, che rispecchia perfettamente il suo carattere. Non parla molto ma quando lo fa è per dire qualcosa di intelligente!!!! <3

Eleonora è una super mamma! Molto simpatica e disponibile, i figli le danno un bel daffare eppure trova sempre 5 minuti da dedicarci!! Mi piace assai!!!

Ah beh! Poi c'è LadyEmme, la nostra filosofa. Lei e Dukan hanno litigato xD eppure doveva esserci sul nostro angolino, sia pure simbolicamente!!! Dovreste vedere la sua trasformazione, questa ragazza ha perso più peso di tutte le DD messe insieme (beh, diciamo quasi), ed ha fatto tutto da sola. Dico questo giusto per farvi capire di quanta forza di volontà è dotata!!!

Cristinaaaaaaaaaaaaa!!! Cristina è la nostra mascotte, una forza della natura. Vi dico solo che quando è triste fa sembrare tutto grigio anche a noi!!! E' bellissima ma si appresta a diventare un vero schianto!!! Vedrete! Farà rosicare tutta la sua città e tutti quelli che non hanno creduto in lei!!!!!

Ultima, ma non per ultima, c'è Miky. Lei è... beh lei è una vera strega xD!!! Ed è sempre utile avere una strega come amica no??? Se poi ci metti che è pure esuberante, simpatica e spiritosa allora è tutto un programma!!!!

Eccoci qua, ora sapete un po' più di noi, magari non vi frega ma non importa. Le DD meritavano di essere presentate!!!
Ce ne sono altre che non fanno ancora parte di questo blog, spero che un giorno troveranno anche loro un po' di tempo da dedicarvi. Anche loro sono splendide ragazze che vale la pena conoscere.
Io sono così felice di averle conosciute tutte, voglio bene ad ognuna di loro e spero un giorno di abbracciarle dal vivo. Per il momento accontetevi di un abbraccio virtuale e di tanti baci dati col cuore...<3

domenica 18 marzo 2012

Un video, un libro. Una storia, tante storie...

Ultimamente le Desperate Dukanians sono stanche dei fornelli :D ma del loro angolino non si dimenticano mai! E l'angolino non è solo delle ricette, ma è fatto anche di tante emozioni, riflessioni, piccole gioie e dolori che condividiamo con voi.


Qualche giorno fa ho pubblicato un video che mi ha fatto emozionare, non ve lo perdete, è qualche post più giù.
Ora voglio proporvi un altro video, quello che un'altra amica, Sabrina, mi ha proposto un po' di tempo fa. 


E' un video che sembra un po' il film di una vita... molte ci si riconosceranno, alcune no, ma a tutte lascerà addosso la consapevolezza di quale sia l'importanza dell'aspetto fisico nella nostra società!! 




Guardatelo e, se vi è piaciuto, leggete il libro (Brava a letto, Jennifer Weiner). Sarà una lettura interessante ed istruttiva. 

giovedì 15 marzo 2012

Oggi niente ricette...



...come da titolo, oggi niente ricette, ma un video tratto dal bellissimo film d'animazione "UP".
Me l'ha regalato la mia amica Giovanna, per ricordarmi quello che a volte io dimentico. 

"Oggi mia figlia mi ha fatto vedere un video della Disney. E' una storia d'amore fatta di sogni irrealizzati e piccole cose quotidiane. Ho pensato che a volte desideriamo cose che non avremo mai, ma la felicità è fatta anche di giorni sempre uguali."

Queste sono state le parole che hanno accompagnato il suo dono. A lei dico grazie per avermi fatto conoscere questa scena che non avevo mai visto. A voi tutti che leggete rigiro le sue parole, affinchè ne facciate tesoro come ho fatto io.

Buona vita... e buona dieta a tutti!!!


mercoledì 14 marzo 2012

Torta per la colazione




Ingredienti:

100gr Maizena
70 gr latte in polvere scremato
70 gr latte scremato liquido
100 gr yogurt 0,1%
4 uova
27 gocce di tic
1 cucchiaino raso di cannella
1 fialetta di aroma di arancia
1 bustina di lievito panedegliangeli
un pizzico di cremor tartaro (facoltativo)

Procedimento:
Ho separato i tuorli dagli albumi, che ho montato a neve ferma per 3-4 minuti con una puntina (di cucchiaino) di cremor tartaro. A parte ho sbattuto con il frullino i tuorli con il tic,poi ho aggiunto lo yogurt, la maizena e il latte in polvere, un po' per volta, e il latte liquido; va aggiunto poi il lievito, la cannella e l'aroma e infine amalgamare gli albumi in 3 volte dall'alto verso il basso. in forno preriscaldato a 150° per 40 min...far raffreddare in forno spento e con lo sportello socchiuso per un'oretta.

CONSIGLIO: Si può usare uno yogurt alla frutta abbinando gli aromi che più ci piacciono e variare le combinazioni di sapori per avere un dolce sempre diverso...e buon risveglio!

Parmigiana di melanzane protalosa ^^



INGREDIENTI:
2 melanzane belle grandi
500 g di macinato magro
2 uova sode
1 confezione di prosciutto cotto magro
passata di pomodoro q.b.
soffritto misto
1 dado magro o 2 cc di granulare magro
1 sottiletta light

PROCEDIMENTO:
Stufare il soffritto misto con un po' d'acqua e con il dado, aggiungere il macinato e cuocere fino a quando il sughetto si restringe. Aggiungere la passata di pomodoro (io poco meno di una bottiglia da 750 ml) e lasciar cuocere per circa un'oretta a fuoco basso.
Tagliare a fette le melanzane, arrostirle su una piastra. Quando il ragù è pronto, comporre la parmigiana: strato di ragù, melanzane, uova sode tagliate a pezzettini, prosciutto cotto a listarelle, ragù, di nuovo melanzane e così via fino ad esaurimento degli ingredienti. Solo sullo strato finale, dopo il ragù, mettere la sottiletta light a pezzettini. Infornare (io forno ventilato perchè mi puace bella asciutta) e cuocere a 200°C per un'oretta. Per chi volesse, negli ultimi 10 minuti solo grill .... e .... BUON APPETITO ANCORA :-)

Cheesecake bicolor ^^



INGREDIENTI PER LA BASE BISCOTTATA:
12 cm di crusca di avena
6 cm di crusca di grano
30 gocce di tic
1 bustina di lievito vanigliato
1 uovo
aroma vaniglia
20 g di maizena
INGREDIENTI CREMA YOGURT ALLA VANIGLIA:
150 g di yogurt 0'1% alla vaniglia
150 g di total fage
20 gocce di tic
15 g di maizena
8 g di colla di pesce
INGREDIENTI CREMA AL CIOCCOLATO:
300 ml di latte scremato
30 gocce di tic
20 g circa di caco magro
15 g di maizena
aroma cioccolato (non indispensabile)

PROCEDIMENTO:
Mettere tutti gli ingredienti per la base biscottata nel mixer, mixare, porre l'impasto in una teglia con l'anello estensibile coperta con carta forno ed infornare in forno statico a 180°C per circa 15 minuti (dipende comunque dal forno).
Intanto preprare le due creme. Per quella allo yogurt, ammollare la colla di pesce, strizzarla e scioglierla in un goccino d'acqua calda. Mescolarla ai 2 tipi di yogurt , aggiungere il tic e porre in frigo. Per quella al cioccolato: sciogliere la maizena nel latte freddo, aggiungere il tic, il cacao, l'aroma, rimestare bene per sciogliere per benino il caco e la maizena (per non formare grumi) e porre sul fuoco bassissimo mescolando continuamente finchè non si addensa.
Tolta la base dal forno e fatta raffreddare si può procedere alla composizione del cheesecake. Versare (sempre nello stampo di cottura della base) sopra alla base-biscotto la crema allo yogurt, porre in frigo per un oretta e versare sopra la crema al cioccolato. Lasciare riposare in frigo per almeno 6 ore e ... BUON APPETITO :-)

martedì 13 marzo 2012

Proteinbiskuit in Deutsche Sprache

Zutaten:

Für  den  Biskuit 

  •  3 Eier
  • 30g. Protein Pulver
  • 3 Essöffel Magermilch
  • Süßstoff
Für die Creme - Füllung 

  • 180 g. Quark 
  • Zimt 
  • Süßstoff  

 Backhofen  Umluft 200 Grad .



Zubereitung:

Eier trennen .

Das Eiweiß sehr steif schlagen 


Die Eigelbe mit Süßstoff sehr schaumig schlagen , mindestens  5/6 Minuten bis hell und

 fluffig wird.

Protein Pulver mit Eigelbmasse unterrühren.

Noch dazu das Eiweiß  unterheben.....

Die Teigmasse auf  Backpapier für 7 Minuten backen . 

******************************************

Ein Blatt Backpapier nass machen und   gut wringen

Die Biskuitteig  auf dieses Blatt legen und rollen , abkühlen lassen

Die Füllung vorbereiten

Quark mit Zimt und  Süßstoff unrühren


Die Teig ausrollen , auffullen mit Quarkcreme und noch in Kuhlschrank ein Paar Stunden lassen

lunedì 12 marzo 2012

Gelatina di Frutta

Ingredienti:
200 ml di acqua
2 fogli di gelatina
1 cm tic
infuso alla frutta




Procedimento:
mette a mollo la gelatina in acqua fredda. Nel frattempo far bollire l'acqua e preparare l'infuso. Io ho usato Ribes Nero, Ginseng e Vaniglia della Twinings. Dolcificare e aggiungere la gelatina, ormai morbida, e strizzata. Lasciare intiepidire,versare in un vaso e mettere in frigo.


Può essere utilizzata spalmata sul pane, per farcire muffins e torte o nello yogurt.



Uova strapazzate al salmone

ingredienti:
25 gr di salmone affumicato
2 uova
20 ml di latte scremato
un cucchiaino di fromage blanc
sale e pepe




Tagliare il salmone a striscioline e tenere da parte. Sbattere le uova con sale e pepe. Versare il latte in una padella antiaderente e scaldare, quindi versare le uova e strapazzare. Poi aggiungere il salmone e il fromage. 

sabato 10 marzo 2012

Frittata di zucchine al forno



 Questa ricetta è indicata nei giorni di PV, in alternativa le zucchine potrebbero essere sostituite con le cozze ed in qeusto caso andrebbe bene anche nei giorni di PP.

Ingredienti
6 uova
2 zucchine medie 
sale qb
pepe
spezie a piacere

Procedimento
Tagliare le zucchine a rondelle sottili o a cubetti piccoli, abbrustolirle un pò in padella. Sbattere le 6 uova ed incorporare il sale, il pepe, altre spezie se di vostro gradimento e le zucchine. Versare il tutto in una pirofila ed infornare per 25 - 30 min a 180 °C con la funzione "ventilato".

giovedì 8 marzo 2012

Calamari ripieni


Da quando ho scoperto il pane in cassetta finalmente le ricette che prevedono il pane tra gli ingredienti non sono più un miraggio irraggiungibile. Oggi per esempio ho voluto provare a fare i calamari ripieni, ci avevo già provato con la crusca addizionata al fromage blank, con pessimi risultati!! Questi invece mi hanno soddisfatto tantissimo!!!

Ingredienti:
2 calamari
sugo di pomodoro
aglio, sale, pepe e prezzemolo a piacere.

Procedimento:
Pulite i calamari e tenete da parte i tentacoli. Preparate una salsa col pomodoro, "soffriggendo" un po' d'aglio in un cucchiaio di vino bianco. Preparate il ripieno mescolando il pane leggermente ammollato, i tentacoli tagliuzzati, il sale, il pepe ed il prezzemolo. Riempite i calamari e chiudeteli con uno stuzzicadenti. Cuocete nel sugo di pomodoro. A piacere potete aggiungere al sugo gamberi oppure vongole o tonno. 
Buon Appetito!!


Profitterol

Ingredienti:


2 uova
Tic a piacere
1 cucchiaino di maizena
aroma vaniglia




Dividere i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve. Mescolare quindi il tic, la maizena e l'aroma ai tuorli facendo più possibile una cremina, aggiungere quindi gli albumi piano piano.
Mettere la spuma ottenuta in una teglia da muffin (ne vengono circa 6) e cuocere a 180° per circa 15/20 minuti.


Per il ripieno:
si possono riempire di crema pasticcera un po' densa.
http://angolinodellericettedukan.blogspot.com/2012/02/crema-pasticciera.html


o di crema al ciccolatto che io ho così fatto:


150 g di latte in polvere magro
150 ml di latte scremato liquido
1 e 1/2 cucchiaio di cacao magro
1 cucchiaino di Tic
aroma nocciola
Total 0




ho mescolato i due tipi di latte ( se il latte liquido è leggermente caldo quello in polvere si scioglierà meglio), il cacao ed il dolcificante, ho aggiunto l'aroma nocciola che credo però non sia indispensabile, per cui per chi non l'avesse può anche ometterlo.
La crema è più buona se è fatta riposare in frigo.
Al momento di riempire i profitterol ho preso un po' di crema a temperatura ambiente è ho aggiunto il total ad occhio per rendere la crema al cioccolato più "pannosa".


Poi ho spolverato il tutto di cacao.








mercoledì 7 marzo 2012

Involtini di melanzane

ingredienti:
1 melanzana bianca grossa
sale
2 sottilette light
prosciutto magro (facoltativo)


per il sugo:
salsa q.b.
sale 
cipolla
origano


Tagliare in modo sottile la melanzana... cuocere le fette su una padella antiaderente salando leggermente... Intanto preparare il sughetto. Mettere su ogni fetta un piccolo pezzo di sottiletta e del prosciutto e avvolgere. In una pirofila stendere uno strato di sugo, quindi sistemare gli involtini e coprire con altro sugo... mettere infine pezzi di sottiletta restante . Infornare a 200 ° per circa 30 min.



Polpettone ripieno


Ecco una splendida ricetta per rendere anche il macinato più triste gustoso e saporito. La ricetta è adatta ad ogni fase della dieta, basta sostituire la mozzarella con i fiocchi di latte o altro formaggio spalmabile, ed adeguare le quantità di crusca.

Ingredienti:
300gr macinato magro
2 uova oppure due albumi
2 fette di prosciutto crudo
prosciutto cotto magro a piacere
30gr mozzarella (o altro formaggio magro a piacere)
2 fette di pane protal (ricetta qui) o in alternativa le crusche concesse
sale, pepe, aglio e prezzemolo a piacere

Procedimento:
Impastare bene il macinato, le uova, il pane o le crusche, sale, pepe, aglio e prezzemolo. Stendete l'impasto ottenuto sulla carta da forno e farcite con il prosciutto crudo e cotto e la mozzarella. Se siete in PV potete aggiungere anche verdura, come spinaci, carciofi, etc. Con l'aiuto della carta da forno arrotolate strettamente e tagliate a fette larghe. Disponete in una teglia foderata con carta da forno e cuocere a 200° per 30 minuti.
Come ho scritto è possibile sostituire il pane con la crusca, tuttavia io vi suggerisco di perdere 5 minuti di tempo ed ottenere un panino, il sapore migliora notevolmente!!

Biscotti golosi

ingredienti:
3 uova
8 gocce di tic
1 bustina di vanillina
mezza bustina di lievito per dolci
7 cucchiai di maizena


Preriscaldare il forno a 160-180°... sbattere i tuorli con il tic e la vanillina fino a quando saranno cremosi. Aggiungere la maizena e il lievito...viene un impasto a grumi ma non disperate!! Aggiungete pian piano gli albumi montati a neve e l'impasto prende forma OLéééé ! Versare in una teglia rivestita da carta da forno e stendere l'impasto ... cuocere per 40 minuti...e dopo tagliare a quadretti... 
L'aspetto non è dei migliori ma il sapore è ottimo e sono croccanti come biscotti veri!