Qualche video utile

Loading...

giovedì 14 giugno 2012

Buon Compleanno

Oggi è il compleanno della nostra Margherita.
Tantissimi auguri da tutte noi, ti vogliamo beneeeeeeeeee!!!



mercoledì 13 giugno 2012

sabato 9 giugno 2012

Auguri Valentina


Alla nostra cara Valentina,
tanti auguri di buon compleanno!!!!

Tris in pastella

Premetto che per me farina di ceci è "panelle", mi sono cimentata in questa versione per partecipare ad un contest e per non fare una clamorosa brutta figura con Isabella.
Posso farmi battere da "una" di Rimini? <3




Ingredienti:

lievito
acqua q.b.
sale, pepe e rosmarino in polvere
1 Zucchina genovese 
Salvia fresca
1 Patata 
Olio di semi per friggere





Per accompagnare ho preparato una semplice salsa di pomodoro fresca e peperoni che poi ho passato per creare una crema.





1 ) In una ciotola mescolare gli ingredienti aggiungendo acqua tiepida quanto basta per ottenere una pastella densa ma senza grumi.





2 ) Tagliare a fette sottili la zucchina, la patata e pulire le foglie di salvia fresca.





) Scaldare l'olio in una padella, che deve essere caldo ma non bollente perché la pastella diventa subito scura e tende a bruciarsi.


4 ) Tuffare le verdure nella pastella e friggetele aiutandovi con un cucchiaio formando delle frittelle.




Adagiare su carta assorbente e servire calde.

Con questa ricetta partecipo al Contest: "Mani in pasta - La farina di ceci" del Molino Chiavazza:



venerdì 8 giugno 2012

Focaccia di ceci





Il Molino Chiavazza, ha indetto un contest, un'occasione per conoscere o per riscoprire la farina di ceci.


Allora mi sono detta, perchè no?


Ho voluto realizzare una semplice ma gustosa focaccia da mangiare da sola o per accompagnare un piatto di salumi.








Ingredienti per 4 persone:


200g di farina di ceci Molino Chiavazza
200g di farina 00
50 ml di olio extravergine di oliva
1 cubetto di lievito di birra
sale
pepe
acqua tiepida circa 250 ml


Procedimento:


Ho sciolto il lievito in un po' d'acqua tiepida e ho unito il resto degli ingredienti, aggiungendo la restante acqua un po' alla volta fino ad ottenere un impasto morbido. L'ho lavorato e messo a lievitare per 1 ora.
Ho steso l'impasto su una teglia precedentemente unta e l'ho cosparso di sale grosso, pepe, olio e abbondante rosmarino.
Ho infornato a 220° per circa mezz'ora.













PER LABBRA DA BACIARE :)


Ciao ragazze oggi vi vorrei parlare delle labbra … perché è importante prendersene cura? Perché la pelle delle labbra è la più delicata e quindi gli agenti esterni la danneggiano facilmente, e poi perché se le labbra sono secche, hanno pellicine o dei taglietti oltre ad essere antiestetiche danno fastidio, e non parliamo di quanto schifo fa il rossetto in questo caso.

Per prima cosa prendete il vostro spazzolino da denti, asciutto mi raccomando, e pulite con esso le labbra.

Procedete poi con lo scrub perché  eliminare la pelle morta è molto importante, e fargli lo scrub è la cosa più facile da fare. Lo si può acquistare oppure fare a casa molto facilmente.

Ricetta 1) prendere un rossetto o un burro cacao che non utilizzate rompetene un pezzettino e mescolate con un pochettino di zucchero, massaggiate le labbra e sciacquate.

Ricetta 2) prendete un cucchiaino di olio d’oliva metteteci un po’ di zucchero e procedete come sopra.

Come ultima cosa applicate il burro cacao spesso, anche prima del rossetto.

Per un effetto migliore prima di andare a letto spalmate nelle labbra un pochino di miele… la mattina seguante saranno fantastiche…

Ciao a tutte e fatemi sapere che ne pensate J BACI BACI BACI J

SCRUB!!!


Buongiorno belle donne J oggi sono qui per darvi la ricetta di uno scrub fantastico. Davvero fantastico, vi lascerà una pelle morbida e pulita. Il costo finale del prodotto non credo arrivi a 50 centesimi.

Ingredienti:

-          1 cc di miele;

-          1 cc di succo di limone (la presenza di questo ingrediente rende il prodotto particolarmente adatto a pelli miste e grasse, è davvero ottimo per i punti neri);

-          ½ cc di zucchero (preferibilmente di canna, ma non è essenziale);

-          ½ cc di caffè



Mescolate tutti i prodotti assieme, applicate nel viso appena inumidito con acqua tiepida, e lasciatelo in posa una decina di minuti dopo di che inumidite nuovamente il viso e procedete con un massaggio insistendo sulla zona T (fronte naso e mento), sciacquate e l’ideale ora sarebbe applicare una maschera, se non ne avete voglia tonico e crema… mi raccomando la crema è fondamentale soprattutto dopo questi trattamenti J

La cosa che secondo me rende ottimo questo scrub è la presenza di granuli di misure diverse, perché puliscono più a fondo.

Fatemi sapere che ne pensate.

Ah dimenticavo lo scrub andrebbe fatto due, tre volte la settimana. Se vi fate i prodotti in casa o se nel tempo acquistate scrub di marche diverse secondo me l’ideale è cambiare non fare sempre lo stesso soprattutto se si ha una pelle più delicata perché magari uno è più idratante, uno è più aggressivo ma da un risultato più ottimale.



Se non avete voglia di prepararlo in casa e preferite acquistarlo vi consiglio vivamente “SCRUB MASK ALL’ALBICOCCA” di Bottega Verde, e vi sconsiglio quello della essence perché a me non piace nemmeno un po’.

CIAO RAGAZZE BACI BACI BACI !!! J

Insolite polpette

Ingredienti:

120 g di tonno al naturale
3 fette di pancarrè
80 g di zucchine
2 uova
50 g di salmone affumicato
capperi sott'aceto
prezzemolo
erba cipollina




Frullare il tonno, i capperi e le zucchine precedentemente scottate e scolate. aggiungere al composto le uova, le fette di pancarrè sbriciolate il più possibile, il prezzemolo e l'erba cipollina tritati.
Formare delle polpette, aiutandovi nel caso con un cucchiaio, perché il composto è molto morbido e inserite al centro un pezzetto di salmone.
Scaldate una padella antiaderente in cui avrete passato un tovagliolo sporco d'olio per ungere lievemente e rosolatele. 
Attenzione alla cottura che se sarà troppo lunga tenderà a seccare le polpette, lo stesso accadrà se le preparerete con troppo anticipo, il riposo le asciuga.
Secondo me sono più buone se preparate prima e mangiate a temperatura ambiente.
Accompagnatele con una salsina di yogurt greco.

mercoledì 6 giugno 2012

Light Lemon Cheesecake

Estate... voglia di freschezza, voglia di allegria, voglia soprattutto di un dolce che appaghi anche la vista, oltre che il palato! E visto che per me: dolce estivo=cheesecake, ecco che mi sono ritrovata a modificare la ricetta di una cheesecake al limone rendendola adatta anche a noi!!!


Ingredienti:
Per la base biscotto:
6 biscotti Dukan al cocco
Aroma burro Flavourart (facoltativo)
3 cucchiai di latte
(In alternativa potete usare la base di questa cheesecake)
Per il cheesecake:
1 confezione (250gr) di formaggio spalmabile (io ho usato Philadelphia Balance)
2 yogurt bianchi magri
Aroma limone
1 cm dolcificante liquido
8gr (4 fogli) di gelatina in fogli
Per la copertura Lemon Curd:
1 tuorlo
1 cm Maizena
150ml di latte scremato
3 limoni (succo)
30gocce di Tic
Per la gelatina (facoltativa ma stra-consigliata):
Bucce di limone
Acqua
Tic q.b.
3 fogli gelatina

Procedimento:
Sbriciolare i biscotti, aggiungere l'aroma burro, il latte e create con questa la base della nostra cheesecake in uno stampo a cerniera oppure in uno che fodererete con della pellicola.
 (Se non avete i biscotti seguite la ricetta di questa cheesecake).
A parte montate la philadelphia con il tic, aggiungete i due yogurt, l'aroma al limone e i fogli di gelatina ammollati e sciolti in poco latte. Versate la crema ottenuta sulla base biscotto e ponete momentaneamente in frigo. Intanto preparare il Lemon Curd, mescolando tutti gli ingredienti necessari fino a togliere i grumi e mettendo sul fuoco fino ad addensare. Se volete evitare un tollerato usare un po' di farina di guar al posto della maizena. Fate raffreddare un pochetto dopodichè versate sulla cheesecake e rimettete in frigo. Per la gelatina mettete in infusione le bucce di limone, l'acqua, ed il tic, fare bollire pochissimo, spegnete, fare raffreddare alquanto ed infine aggiungete la gelatina ammollata. Versate anche questa (tiepida) sulla cheesecake e decorate a piacere con spicchi di limone. Tenete in frigo almeno 2 ore.
Sembra complessa ma non lo è per niente!!
Dietro suggerimento di Impy ho caricato la foto di questa cheesecake sulla pagina Facebook di Philadelphia: https://www.facebook.com/philadelphia.ita/app_211699865615632?ref=ts
In questo modo abbiamo donato un'ora al Dynamo Camp: 1foto di un cheesecake infatti equivale ad un'ora di terapia che Philadelphia donerà all'associazione!!!!

martedì 5 giugno 2012

Acqua calda

Secondo un insegnamento Ayurveda bere l'acqua al mattino fa bene perché stimola l'evacuazione e  depura il corpo dagli scarti metabolici accumulati durante la notte. Bere acqua fatta bollire almeno 15 minuti aiuta la digestione lenta e aiuta al tempo stesso il drenaggio. 
Per fare effetto l'acqua deve essere bevuta calda o tiepida soprattutto la mattina appena svegli, poi se ci riuscite anche durante il giorno; si dice che riesca a calmare anche il senso di fame.
Ora non resta che provare!

CREMA GIORNO E CREMA NOTTE


È veramente necessario utilizzare due prodotti?

Ci sono creme adatte sia al giorno che alla notte e creme che non specificano nulla, queste ultime sarebbe meglio utilizzarle solo per il giorno e quindi utilizzare un prodotto diverso la notte.

La crema giorno ha una funzione di idratare, proteggere la pelle dagli agenti esterni e proteggere il viso dal sole, la crema notte ha una funzione idratante e di nutrire più a fondo. Per queste ragioni è meglio utilizzare eventualmente una crema giorno anche di notte e non una crema notte di giorno perché lascerà la pelle più grassa e non va assolutamente bene come base per il trucco.

Io avevo comprato una crema nivea riequilibrante che dovrebbe andare bene 24 ore ma sulla mia pelle proprio non piace la sento troppo grassa con il caldo poi non ne parliamo, anche se non è stata una spesa folle perché non costa cifroni mi scocciava proprio buttarla via e quindi la uso come crema notte e sono soddisfatta comunque del risultato, come crema giorno utilizzo “crema equilibrante” della locherber (cosmetici naturali) e la trovo a dir poco fantastica, ho anche il tonico che è delicatissimo e molto buono e ho provato anche il campioncino della crema super idratante e dello scrub. Questi prodotti si trovano in erboristeria sono un pochino più costosi rispetto a quelli del supermercato ma vi posso assicurare che la qualità è davvero ottima (per rendere l’idea il tonico costa 10 euro e la crema mi pare 10/11 euro).

lunedì 4 giugno 2012

RECENSIONE PENNELLI FRAULAIN

Per fare un trucco un po’ più elaborato la cosa essenziale sono i pennelli. In commercio ce ne sono tantissimi di tantissimi prezzi. Io sono partita con questi


Li ho comprati un paio d’anni fa sul sito internet di fraulein. Che dire? Mi sono trovata bene per una alle prime armi sono ottimi per una makeup artist esperta sono una schifezza probabilmente. Sono rimasta molto soddisfatta dal rapporto qualità prezzo infatti ho speso 31€ se non ricordo male per il set da 18 pennelli e la palette da 180 colori





Esperienza personale con fraulein:

Ho acquistato questo set e sono rimasta molto soddisfatta per la qualità dei prodotti, sia per i pennelli che per gli ombretti, i tempi di consegna sono stati di una settimana come dice il sito ed è arrivato tutto a casa in ottimo stato (nemmeno una cialdina rotta).

Essendo contenta del servizio e dei prodotti ha fatto un secondo ordine per dei prodotti per le unghie e anche li sono stata soddisfatta, settimane fa ordino il set da 7 pennelli con la palette 180 colori (ovviamente colori diversi) e non mi sono piaciuti per nulla: gli ombretti non colorano i pennelli non mi piacciono non riesco ad usarli, l’ordine comprendeva anche 4 bulbi per la lampada per la ricostruzione unghie e sono arrivati tutti e 4 non funzionanti, ho scritto all’azienda 5 o 6 volte prima di avere una risposta in cui si scusavano e mi comunicavano che erano stati nuovamente spediti, arrivano e sono nuovamente tutti danneggiati ho già mandato 3 mail ma non ho avuto risposta. Quindi a questo punto non sono più soddisfatta ne dei loro prodotti ne del loro servizio.

Vi mostro il set di pennelli (a mio parere inutilizzabile)


Come usare i pennelli:

i pennelli vanno lavati prima del primo utilizzo e dopo ognuno in modo da non mescolare i colori. Lavarli è facilissimo e basta usare un sapone neutro, io per esempio uso un detergente per fare il bagnetto ai neonati perché credo che poche cose siano così neutre. Vanno poi sciacquati e lasciati ad asciugare, una volta asciutti sarebbe meglio disinfettarli, soprattutto se vengono utilizzati su più persone.

Tante persone mi dicono “come fai ad usare tutti quei pennelli?” ognuno ha una sua funzione e una volta che si cominciano ad adoperare non se ne può più fare a meno.

Se vi interessa in alcuni post successivi vi posso mostrare l’uso di ogni pennello.



Ci tengo a ribadire il fatto che questa è una mia idea (strettamente personale) sulla qualità dei prodotti e che non sto facendo una pubblicità positiva o negativa a pagamento per nessuna azienda. Dico ciò che mi piace e ciò che non mi piace senza nessun vincolo imposto da alcuno.

domenica 3 giugno 2012

LE VIRTU' DELL'OLIO D'OLIVA


Prodotto ottimo per la cosmesi nature, è infatti uno dei principali ingredienti delle migliori creme idratanti. Avendo una composizione molto simile a quella del sebo naturalmente presente nella nostra pelle è ottimo anche per uso cosmetico.

In commercio esistono tantissime linee di prodotti molto validi a base di olio d’oliva ma per ottimizzare i risultati la soluzione migliore è una bottiglia di olio extravergine di oliva meglio se da agricoltura biologica, inoltre una cosa che non deve mai mancare nel vostro bagno è una saponetta all’olio d’oliva per le mani (ottima anche per il viso), reperibile in qualunque erboristeria.

L’olio d’oliva veniva usato in cosmetica dai tempi dei romani sembrerebbe essere l’elisir di bellezza di Cleopatra e nel tempo è utilizzato ancora oggi dalle più belle donne come Sophia Loren e Julia Roberts.

È idea comune che, in quanto grasso non sia adatto alle pelli grasse, non c’è nulla di più sbagliato perché è adatto a tutti i tipi di pelle avendo proprietà emollienti, idratanti, nutrienti, ha un altissimo contenuto di vitamina E:

idrata: riduce l’evaporazione dell’acqua dallo strato corporeo;

protegge l’epidermide dagli agenti esterni;

emolliente: rende la pelle molto morbida;

azione ristrutturante e anti-età:favorisce la rigenerazione di collagene;

azione protettiva e anti-invecchiamento: contrasta l’invecchiamento delle cellule causato dai radicali liberi.

Io ne metto sempre un cucchiaino nella mia maschera all’argilla ma ora vi propongo anche usi più specifici:

Struccante: prendete un batuffolo di cotone, lo bagnate con acqua calda ci aggiungete qualche goccia di olio d’oliva e lo utilizzate per togliere il trucco.

Scrub per viso e corpo: prendete una ciotola e metteteci un po’ di sale (grosso o fino a vostra preferenza, potete usare anche il bicarbonato) aggiungete l’olio d’oliva mescolate e applicate il composto nelle parti interessate.

Emolliente per le labbra: applicatelo con un dito direttamente sulle labbra e in brava saranno morbide e non più screpolate (è ottimo anche dopo lo scrub sulle labbra).

Crema corpo: massaggiatevi con l’olio d’oliva mentre siete ancora dentro la vasca, applicatene in modo più generoso sui gomiti e sulle parti del corpo più secche, va bene anche sul seno (evitate però i capezzoli).

Per le mani e per i piedi: mettete l’olio in una ciotolina e immergeteci le mani attendete qualche secondo e poi infilatevi dei guanti in modo da farlo agire almeno una trentina di minuti poi lavatele, saranno morbidissime. Se avete le mani macchiate (per esempio a causa del fumo) aggiungete all’olio un po’ di limone!!!

Sul collo: il collo è una delle zone in cui si formano le prime rughe per evitare ciò fate un massaggio con l’olio poi metteteci della pellicola trasparente e tenete il tutto una mezza oretta.

Depilazione: va bene per togliere i residui di cera dopo la ceretta; e per rallentare la crescita dei peli;

Nei capelli può essere utilizzato in diversi modi:

-          È ottimo per la secchezza dei capelli sfibrati e trattati ma anche per capelli deboli e contro la caduta dei capelli, nutre in profondità il bulbo irrobustendolo.

È sufficiente fare un impacco sui capelli metterci della pellicola in modo da favorirne l’assorbimento, lasciare agire per trenta minuti, non esagerate vicino alla cute perché potreste renderla grassa e quindi sarete costrette a lavare prima i capelli, mettetelo sulle punte e sulle lunghezze.

-          5 cm di miele;

3 cm di olio d’oliva

(Le quantità sono abbastanza indicative perché dipende dalla lunghezza e dalla quantità di capelli)

Mescolare assieme i due ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo applicarlo sui capelli, metterci la pellicola e lasciare agire almeno 30 minuti.


USI DEL BICARBONATO NELLA COSMETICA




Costo: pochi euro
Il bicarbonato è “il sale dalle mille virtù”. Nei trattamenti estetici è molto utile per:

-          Depurare la pelle: è sufficiente mettere 2 o tre cucchiai di bicarbonato nella vasca;

-          Avere capelli più puliti: un cucchiaino messo assieme al vostro shampoo una volta a settimana pulirà più a fondo il capello (elimina i prodotti tipo lacca, gel, schiuma) senza danneggiare la cute;

-          Scrub (per il viso ma anche per tutto il corpo): un rapporto di una parte di bicarbonato per due parti di latte detergente (questo lo trovo molto più idratante e a mio parere più indicato per le pelli secche); oppure tre parti di bicarbonato e una d’acqua;

-          Sbiancare i denti: aggiungere un pochino di bicarbonato al dentifricio normale, lavarsi i denti e alla fine strofinare sui denti salvia o menta (da farsi una volta a settimana); oppure una volta lavati i denti con il normale dentifricio ripetere l’operazione utilizzando il bicarbonato al posto del dentifricio e per rendere il sapore meno sgradevole aggiungere una goccia di olio essenziale alla menta: Il bicarbonato contrasta l’acidità sviluppata dagli alimenti e forma uno strato protettivo sullo smalto dei denti;

-          Avere l’alito fresco: sciogliere un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua e fare dei risciacqui;

-          Rinvigorire gambe e piedi: fare un pediluvio con acqua calda e 2 cucchiai di bicarbonato per litro d’acqua;

-          Per i calli: dopo il pediluvio (al punto precedente) prepara uno scrub con tre parti di bicarbonato e una parte di acqua e strofinalo sul callo, eliminerai in questo modo le cellule morte e donerai morbidezza ai tuoi piedini;



è possibile infine anche fare il deodorante ma non avendolo ancora provato su me stessa rimanda a data da destinarsi questa piccola ricettina.

PULIZIA DEL VISO LOW COST



La pulizia del viso in un centro estetico parte almeno da 40 euro, che ne dite di permetterci questa coccola a costo zero? Sicuramente l’estetista ha una mano migliore, è il suo lavoro, ma non sempre abbiamo la disponibilità economica oppure il tempo per permetterci questa coccola ma non è giusto rinunciarci …

Ognuna di noi ha una pelle diversa e quindi non tutte possiamo usare gli stessi prodotti, ma qualunque sia il nostro tipo di pelle se è pulita a fondo sarà sicuramente più bella e più luminosa. Prendetevi un po’ di tempo solo per voi poi struccatevi con un apposito struccante, una volta fatto ciò bisogna eliminare tutti i residui di trucco con abbondante latte detergente. È molto importante stuccarsi bene, soprattutto gli occhi, perché il trucco tende a lasciare batteri sulla pelle che portano ad avere fastidiosi e antiestetici brufoletti anche sottopelle. Dopo il latte detergente bisogna lavare profondamente il viso con un detergente adatto al vostro tipo di pelle, non abbiate fretta massaggiate a lungo e poi risciacquate con abbondante acqua tiepida. Asciugate il viso con un asciugamano morbido e tamponate, l’asciugamano non va mai strofinato ne sulla pelle ne sui capelli.

Ora siete pronte per aprire tutti i pori in modo da pulire in profondità. In commercio esistono delle saune facciali che fanno molto bene ma non sono strettamente necessarie se in casa avete un gas ed una pentola, mettete a bollire dell’acqua e poi trasferitela in una terrina, metteteci la faccia sopra e copritevi con un asciugamano: potete lasciare solo acqua oppure aggiungere del bicarbonato (ne basta un cucchiaio) o un filtro di camomilla (vanno bene anche entrambi ovvero il bicarbonato sulla camomilla), state in posa almeno una decina di minuti ma se avete  più tempo è meglio.

A questo punto i pori sono aperti e quindi ci vuole un scrub (anche per lo scrub in commercio ce ne sono di specifici per ogni tipo di pelle). Applicatelo, sul viso inumidito con acqua tiepida, abbondantemente e seguite le indicazioni riportate nella confezione (alcuni devono stare un po’ in posa per altri non è necessario) e poi massaggiate insistendo nella zona T (fronte, naso e mento). Risciacquate abbondantemente sempre con acqua tiepida.

Bene, i pori sono stati aperti e puliti ora bisogna richiuderli applicando una maschera. Esistono maschere di ogni tipo e per ogni esigenza a voi la scelta. Ovviamente ogni maschera è a sé riguardo al modo di applicazione, tempo di posa, e modo per toglierla.

Tolta la maschera bisogna applicare il tonico, che non va stofinato ma sempre picchiettato. Alla fine come ultimo passaggio siate generose con una crema idratante.



A questo punto qualcuna di voi starà pensando: “per fortuna che dovevo risparmiare 40 euro, una volta comprati tutti i prodotti ne ho spesi molti di più” non le posso dare torto … ma, bisogna considerare che con una confezione di scrub (per esempio) siete a posto almeno per sei mesi e così anche con tutti gli altri prodotti e se siete interessate vi posso dare le ricette di alcune maschere, scrub, creme e altri prodotti che potete fare tranquillamente in casa senza metterete schifezze (quali conservanti) nella vostra pelle, sono biologici, ecologici e soprattutto non testati sugli animali.

venerdì 1 giugno 2012

Calorie: croce e delizia

Il fabbisogno calorico dipende da molti fattori, come il sesso, l'attività svolta ed il peso. Tenendo presente che il proprio medico è l'unico a poterci consigliare per il meglio, vi posto qui,  una tabella in cui si indicano le calorie per chilo che servono ad un uomo e a una donna.


Livello attività            Uomo     Donna

Sedentario                    35          30
Mediamente attivo       40          35
Attivo                           45          40
Sportivo                        50          45

Da ciò ne deriva, che se ad esempio una donna sedentaria di 70 chili ha bisogno di circa 2100 calorie, continuerà a ingrassare se aumenterà le calorie, ma allo stesso tempo diminuendole tenderà a dimagrire.
Buon calcolo a tutti e mi raccomando non strafate!